Feeds:
Articoli
Commenti

Secondo Luca Gianotti, la guida, uno che ha girato la Terra a piedi, questo è il più bel cammino del mondo!

Si replica quest’anno, dal 26 aprile al 5 maggio, si cammina tra profumi e fioriture, un’isola tra le più belle del Mediterraneo, e ogni giorno un bel tuffo nel trasparente Mar Libico rinfresca il corpo accaldato dal sole. E il volo aereo RyanAir da Bergamo, Bologna, Treviso, Roma, Pisa diretto su Chania, adesso costa davvero poco!

Foto scattata il 4 maggio del 2013 a Creta, gruppo della Compagnia dei Cammini.

Per saperne di più, ecco qualche emozione di viaggio:

Ecco anche un breve video che racconta il viaggio di un precedente anno:

Informazioni dettagliate sulla scheda del viaggio.

Bruno è un amico belga, un uomo che ama Creta, come la amano molti di noi. Ci ha mandato questo video, una Creta inaspettata, invernale, dopo una nevicata eccezionale, e lui con un amico sono andati a camminare sui Monti bianchi (Lefka Ori) scavando tanto per ritrovare i piccoli rifugi seppelliti da metri di neve… paesaggi inaspettati per un’isola mediterranea.

Per chi vuole camminare a Creta nel 2013…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E’ uscito da pochi giorni il catalogo viaggi a piedi 2013 della Compagnia dei Cammini. Luca Gianotti organizza come guida due trekking a Creta di dieci giorni l’uno. Un’occasione imperdibile per rivivere con un piccolo gruppo le emozioni di questa magica terra!
Ecco le date dei due viaggi “Creta l’isola delle gole, delle capre e degli dei”:
27 aprile – 6 maggio
11 – 20 ottobre

Programmi dettagliati sul sito www.cammini.eu

2012 in review

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 7.300 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 12 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

“Come faccio a non urlare” è il titolo del video a cui vi chiediamo di prestare attenzione. Chi ama Creta, chi ha camminato a Creta, riconoscerà tanti luoghi. Creta è in pericolo. A rischio invasione. Da parte di chi? Pale eoliche e pannelli fotovoltaici. Ma non sono cose buone e giuste, direte voi? Abbiate la pazienza di guardare fino alla fine i 14 minuti di questo video e poi capirete. Creta sta reagendo. Primo caso al mondo di ribellione di una popolazione ai poteri forti di lobbies apparentemente “green” (la green economy…). Questo video ne è la prova. Realizzato con la collaborazione di Theo Papadoulakis , giovane regista, qui è nella versione sottotitolata in italiano, per far conoscere a tutti, turisti, viaggiatori, camminatori, del pericolo che corre questa isola magica e la sua terra. Il business  della produzione di energia sta comprando le terre dei più poveri. Cosa possiamo fare noi, che amiamo Creta e nostra madre Terra?  Nikos Kazantzakis disse “Abbiamo responsabilità per questa Terra, e se non si salva siamo colpevoli”. Firmare la petizione, far girare la voce, “vivere con le ali aperte”. E’ ora.

Una vecchia foto

Una vecchia foto, di un pastore cretese  in un gesto di affetto per la sua capra. Me l’ha mandata l’amico Dimitri Psarras. Mi ricorda di un anziano pastore che a Agia Roumeli mungeva le capre con grande affetto, le capre venivano a lui facendo gara per essere munte, e questo affetto rendeva quel latte più buono.

Eftichis

Questo è Eftichis. Lavora nelle Gole di Samaria come guardia forestale. Una delle persone più interessanti che potete incontrare a Samaria. Sempre accogliente e gentile, parla inglese, è il responsabile dell’area del villaggio di Samaria,  posto al centro delle gole, punto di sosta e di emergenza. Ama le gole e gli piace prendersi cura del villaggio abbandonato, dei suoi edifici, dei campi intorno, dei kri-kri, le capre selvatiche (come quella della foto, con cui è entrato in confidenza). La famiglia di Eftichis è originaria proprio di questo villaggio, prima che il villaggio fosse evacuato quando fu creato il Parco Nazionale.

Insomma, Eftichis è la persona giusta al posto giusto, cosa piuttosto rara nell’amministrazione pubblica! Vi raccontiamo questo perché abbiamo deciso di premiarlo, come uomo di pregio del CamminaCreta. Con molto ritardo, ma meglio fare le cose bene, abbiamo aspettato ad assegnare il premio, che consiste in un paio di scarponi da montagna Scarpa. Scarpa aveva donato alcune paia di scarponi da donare a persone eccellenti conosciute lungo il cammino, era rimasto un premio da assegnare. Abbiamo aspettato un anno e mezzo, ma alla fine Eftichis ha avuto il paio di scarponi, ne è molto contento, gli servivano proprio, ed è giusto che sappiate la storia, perchè se capitate nele gole di Samaria, e arrivate al villaggio, e lo incontrate, potrebbe valer la pena fermarsi un attimo e parlare un po’ con quest’uomo.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.