Aggiornamenti

Questa pagina contiene gli aggiornamenti al cammino, ognuno può scrivere segnalazioni direttamente qui oppure mandando una mail a luca@camminoprofondo.it , per aiutare i futuri camminatori sul percorso. Segnalazioni da fare: errori nella descrizione sul libro, problemi sul sentiero, problemi o cambiamenti con le strutture ricettive, consigli e suggerimenti. I camminatori in partenza per la Via Cretese potranno stampare questa pagina e portarla con sè. Collaborate per favore: i futuri camminatori a Creta ve ne saranno grati!

IMPORTANTE: SI RACCOMANDA DI PRENOTARE SEMPRE LE STRUTTURE IN ANTICIPO!! NON ARRIVATE SENZA PRENOTARE!!

AGGIORNAMENTI ALLA PRIMA EDIZIONE DEL LIBRO (DA STAMPARE E PORTARE CON SE’):

GIORNO 1
Dove dormire: a Chandras è cambiata la donna che gestisce le camere, adesso è Sofia e il suo telefono è 694 7690683. Non è più Maria Likaki.

Ci dicono che l’ Hotel Ziros non dà più le camere ma fa solo il servizio ristorante. Però il 12 marzo 2016 una coppia austriaca ci ha dormito, ha detto che le camere sono molto semplici ma costano poco. L’ultima notizia è che le camere ci sono ancora!

GIORNO 3
Correzione alla descrizione: “Girate a sinistra e seguite la strada fino a un bivio, se prende a sinistra si scende a Orino, e l’E4 scende. Ma noi vi consigliamo di evitare quel lungo giù e su, girando a destra e rimanedo in quota evitando Orino. ”

Dove dormire a Monastiraki : c’è anche una mail ora per prenotare: ioannavasarmidi@gmail.com . qualcuno ha avuto problemi questa estate peer dormire qui, ci devono essere conflitti tra Ioanna che gestisce la taverna e l’uomo che gestisce gli appartamenti, come alternativa si può scendere al mare a Pachia Ammos.

GIORNO 4
I numeri di telefono di Nikos, il gestore delle camere in Prina, sono sbagliati, ora usate questo: 0030 6973 439599. Il costo di queste ville è alto, soprattutto se si è soli. Provate a trattare. Stiamo cercando anche alternative più economiche, stiamo lavorando per voi…

GIORNO 17
I primi a passare quest’anno segnalano che il tratto dopo Amari, quando si lascia l’asfalto per arrivare fino a Elenes è difficile perché pieno di cespugli spinosi che torturano le gambe. E’ uno dei lavori da mettere in programma per il prossimo anno, dovremo ripulire quel tratto, con l’aiuto di tutti i volontari che vorranno unirsi a noi!

A Gerakari un’altra struttura consigliata e accogliente è l’Hotel Alexander.

GIORNO 18
Ora la variante breve (consigliata!) è segnata con due strisce rosse, fino a Kissos.

Nuova descrizione della variante breve (da sostituire a quella nel libro):
“Dal bivio con la fermata del bus si sale per 1,2 km. Si lascia l’asfalto per imboccare una strada sterrata a sinistra, ci sono i segni, due strisce rosse parallele di vernice. Si passa davanti a una chiesetta (Agia Christini) e si continua a salire, tralasciando tutte le vie laterali. Si costeggia sulla nostra destra un fosso con un torrente.
Si arriva a un incrocio, la strada principale andrebbe dritta parallela al torrente, invece il cammino gira a destra, guadando il torrente e cominciando a salire ripido in un terreno di rocce e ghiaia affioranti. Si sale ripidi fin a raggiungere uno stradello orizzontale, proprio nel punto in cui si stacca sempre in salita un altro stradello meno importante, che si imbocca continuando in salita. (qui finiscono i segni ad oggi) Una prima chiusura (aprire e chiudere), poi una leggera discesa, poi di nuovo in salita, si apre e si chiude un secondo cancello e si arriva al passo. Alle spalle abbiamo la cima dello Psiloritis, il cammino continua in discesa in direzione sud ovest. Poco dopo c’è un bivio, si rimane sulla strada principale, quella di destra. Si passa dalla chiesetta di Agios Ioannis, si raggiunge una strada sterrata più importante, che si imbocca verso sinistra. Al bivio successivo girare a destra, per aggirare la gola sul lato destro. La strada aggira la montagna e comincia a scendere con un paio di tornanti, passando dal punto finale della gola. Si continua sotto la parete, e superato un edificio, al bivio successivo, si lascia la strada principale per imboccare uno stradello sulla sinistra, che in discesa porta al cimitero di Kissos.”

GIORNO 19
Ora la tappa è tutta segnata con due strisce rosse.

GIORNO 20
Ora la tappa è tutta segnata con due strisce rosse.

A Argiroupoli segnaliamo anche la taverna “Arhaia Lippa”, si mangia bene cucina tipica, e sono molto gentili. E’ poco prima dell’arrivo al villaggio.

GIORNO 21
Ora la tappa è tutta segnata con due strisce rosse.

MAPPE E APPLICAZIONI
Anavasi ha anche mappe del percorso che si possono caricare sul cellulare e dirvi la vostra posizione, si possono scaricare dall’applicazione PdfMaps.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...