CamminaCreta giorno 26

Da Elafonissi a Hrissoscalitissa, e poi a Elos

Frase del giorno:
Se sai che cosa ti basta, allora avrai ciò che ti basta. Ma se aspetti di “averne abbastanza” non ti basterà mai.

Foto del giorno:  lo scalino d’oro!!

Incontro del giorno: –

Mi sveglio, e mi aspetta un piccolo rito: alla partenza del CamminaCreta, sulla spiaggia di Kato Zakros, Fabiana mi aveva scelto un sasso nero a forma di cuore, da portare nel mare dalla parte opposta. Ho deciso che Elafonissi era il posto giusto, è a Ovest, e ha una spiaggia bianca e rosa, quel sasso nero è uno straniero qui, lo vedono tutti, speriamo si integri bene. E quindi l’ho appoggiato sulla sabbia e il mare del mattino ha cominciato a portarselo via.
Poi incontro un papà tedesco con due bambine, una avrà avuto due mesi, la portava sulla schiena, l’altra dietro con un triciclo, andava evidentemente  in cerca di acqua con bottiglie di plastica vuote in mano. Chiedo se sa dov’è acqua. Dice che ieri c’era un tubo nero da cui usciva acqua, ma poi aveva smesso di uscire, se volevo andare con lui… siamo andati e c’era acqua. Bel colpo, era proprio vicino all’albero dove avevo dormito!
Inizio il cammino, e subito il sentiero costiero si rivela come quello di ieri, impegnativo, però questo tratto non è segnato perchè l’E4 va sull’asfalto, segno di un percorso studiato decenni fa, e mai aggiornato.  Ma ora questo sentiero costiero è quello giusto, anche se deve essere segnato e calpestato per esser reso un po’ più facile. La nuova E4 passerà di qui.   E’ un sentiero in ambienti selvaggi, sempre vista mare. Arrivo al Monastero di Hrissoscalitissa verso le 12.
Che gioia, e che emozione, mi vengono le lacrime agli occhi, sono allo “scalino d’oro”! Ce l’ho fatta, accipicchia, in 26 giorni e 460 chilometri. Foto di rito, poche parole con il frate che vive qui, frate dalla lunga barba grigia.
E poi mi sistemo in un angolino del monastero, sotto un pino, a decidere cosa fare. E ho deciso, anche grazie alla frase del giorno. Secondo me l’E4 finisce qui, il cammino che farò da qui in poi è il ritorno a casa. Interrompere il cammino qui, ci ho pensato, ma non sono pronto. Come quei pellegrini che arrivati a Santiago non se la sentono di interrompere il loro cammino, e proseguono fino a Finisterre. Questo monastero, lo “scalino d’oro”, è il Santiago del CamminaCreta. Ma io camminerò ancora, con una nuova meta: avvicinarmi a Chania, all’aereoporto, per tornare a casa. E farò il più possibile a piedi, perchè così il rientro sarà migliore. Obiettivo Kastelli Kissamos, che è anche la conclusione dell’E4, per capire se questo tratto verso Nord aggiunge qualcosa al cammino oppure no.
Il monastero, per chi non lo sapesse, si chiama “Scalino d’oro” perchè la leggenda narra che uno degli scalini che ci salgono è d’oro, ma solo al perfetto cristiano è possibile vederlo.
Decido quindi di ripartire dopo una lunga pausa, e da qui sono dieci chilometri di asfalto per Kefali, che doveva essere un bel villaggio di montagna accogliente, ma che è tutto chiuso, quindi faccio l’autostop per Elos, dove finalmente trovo una taverna con camere.

Camminattori di oggi: Luca

Note tecniche:

Lunghezza tappa: 18 km
Dislivello: 500 in salita.
Difficoltà: medio, orientamento complicato nei 6 chilometri tra Elafonissi e il monastero di Hrissoscalitissa, poi solo asfalto. L’E4 è scomparsa.
Punti forti: l’arrivo al monastero, emozionante.

Barrel dog del giorno:

Un pensiero su “CamminaCreta giorno 26

  1. Che emozione deve esser arrivare allo Scalino d’Oro dopo tanto tempo, tanta strada, tante avventure!

    Spero che in questi giorni tu sia riuscito a vedere il tuo personale Scalino d’Oro.

    Buon prosieguo,
    Teo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...