“Avete il pennello, avete i colori. Dipingete voi il paradiso e poi entrateci.” (N. Kazantzakis)

Il 15 Ottobre parto per Creta. E’ ora di fare il punto del viaggio. Mi piace l’idea di camminare per circa 40 giorni, prima accompagnando un gruppo Boscaglia, poi in parte sarò solo, in parte avrò il mio caro amico Stelios a camminare con me, in parte avrò incontri e piccoli tratti di cammino insieme ad altre persone che vivono sull’isola, come la coppia scozzese che alleva asini, o le donne italiane che si sono trasferite a Creta e hanno un’associazione che aiuta i bambini svantaggiati a fare vacanze gratuite, in collaborazione con SOS Children. Poi per una settimana mi raggiungerà dall’Italia Matteo di Torino, un amico che di professione è fotografo, camminerà, fotograferà, filmerà il cammino e gli incontri. Mi piace questo alternare momenti di solitudine con momenti di condivisione.

Sto organizzando il mio zaino. Porterò il sacco a pelo, perchè ho intenzione di dormire anche all’aperto, quando il tempo lo permetterà. O in rifugi d’emergenza: ci sono ricoveri di pastori in cui infilarsi. Qualche volta spero in qualche ospitalità gratuita, sono iscritto al Couchsurfing ma sul percorso non vive quasi nessuno che offre divani. Ma nei villaggi confido ogni tanto nell’antica ospitalità tradizionale. Ogni qualche giorno mi concederò una bella doccia, un letto e una cena in taverna. Altre volte mangerò in modo semplice, nei kafenion un’insalata di paese non si nega a nessuno, e con le insalate greche ci posso tranquillamente vivere. Non mi porterò scorte, nè fornellino. Qualche barretta d’emergenza. Pane, olive e formaggio si trovano in tutti i villaggi.

Non porterò la tenda, perchè pesa troppo. Rischerò. Se in montagna farà tempesta, camminerò fino a trovare un riparo, sono pronto a fare  anche 12 ore di cammino consecutive. Porterò la giacca a vento pesante, i guanti, e il berretto di lana. Ma anche il costume da bagno, perchè a livello del mare l’aria sarà ancora tiepida e l’acqua pure.

Nello zaino avrò anche un po’ di strumentazione tecnologica: il Gps, per mappare tutto l’itinerario, batterie ricaricabili, carica batterie, foto e video camera, netbook per scrivere e inviare foto, registratore per prendere appunti. Come potete capire, questa parte del bagaglio è un bel peso!

Lascerò tre borse di rifornimenti lungo il percorso, a Kastelli, Askifou e Agia Roumeli. Così potrò cambiare il vestiario, lasciare le cose che non mi servono più e spedirle man mano a Chiania.

Nelle borse metterò anche le attrezzature che Patagonia e Scarpa mi hanno dato come contributo al viaggio. Sono giacce a vento, pile Regulator, zaini Osprey e scarponi da montagna che le due aziende hanno messo a disposizione non per me, ma perchè io possa donarle a persone che stanno facendo buone azioni per l’ambiente di Creta, giovani che si battono per la conservazione della natura, insomma un piccolo contributo di cui mi faccio latore.

Partirò con un programma di massima, ma terrò un margine di incertezza per sentirmi libero. Sarò collegato con chi vorrà raggiungermi, grazie a una chiavetta internet e leggerò i messaggi che le persone vorranno inviarmi.

Perchè ogni giorno, o ogni 2 giorni quando non avrò la linea, manderò il diario di viaggio, le foto, le tracce Gps, e se riusciamo anche i video, per raccontarvi in diretta questo viaggio speciale. Manderò tutto ai gestori del sito www.movimentolento.it, dove ci sarà  un canale dedicato a questo viaggio, e il tutto verrà anche rimbalzato su Facebook e su Twitter. Sperando che la tecnologia ci assista!

Ma quello che conta è il viaggio. Che ha questa filosofia: “Non spero nulla. Non temo nulla. Sono libero”. E’ l’epitaffio di Nikos Kazantzakis, autore che leggerò in cammino, ed è uguale alla filosofia buddhista del vivere il momento, senza le paure del futuro nè le ansie sul passato, quindi è la filosofia perfetta per il mio viaggio!

3 pensieri su ““Avete il pennello, avete i colori. Dipingete voi il paradiso e poi entrateci.” (N. Kazantzakis)

  1. Carissimo
    e’ con piacere che leggo da tempo di questa scarpinata.Ti scrivo perche’ sarei dovuto partire a settembre per Creta e percorrere l’E4 da kisamos fino a kato zakros,ma alcuni problemi famigliari mi hanno fatto rinviare la partenza.e quindi se ne riparla a maggio giugno prossimi.mi piace molto come lo stai organizzando anche se ho paura un po’ di freddo lo patirai.ti scrivo perche’ ho un atlante su Creta comprato proprio per quest’occasione ,in scala 1.50.000 -road and touring atlas-georeferenziato.sono 160 pagine molto ben fatte anche se ogni tanto l’E4 sparisce.Se ti puo’ servire te lo presto molto volentieri.Te lo PRESTO,perche’ poi l’anno prossimo serve a me.ti auguro intanto un BUON TUTTO,sei una persona che ammiro da anni per il tuo impegno nelle cose vere della vita.un abraccio ciao franco

  2. Caro Franco, grazie per i tuoi complimenti e per la tua offerta. Ho visto anche io quell’atlante nelle librerie di Creta, credo non mi serva. Ho mappe al 25.000 per le zone montuose, ho i quadri d’insieme al 100.000 e sto dotandomi di mappatura GPS di tutta l’isola. Mi fa piacere tu sia interessato a percorrere l’E4 di Creta, dopo il mio viaggio spero che la mia esperienza ti possa essere utile. Se avrai voglia di raccontare il tuo viaggio con un diario tuo, sarò ben lieto di pubblicarlo sul medesimo sito, in modo che rimanga come testimonianza utile per altri futuri camminatori, nella speranza di far diventare questo cammino un classico per i camminatori italiani e europei. Speriamo di incontrarci in cammino, prima o poi!

  3. Ciao Luca,sono contento che tu sia superatrezzato di carte e gps,perche’ al di la’ del fatto che lo affronterai con la mente aperta e che tutto cio’ che avverra’ sara’ benvenuto,penso che non sia un itinerario molto facile,ci sono pochissimi precedenti e che io sappia nessun riferimento,ma forse e’ bello proprio perche’ e’ cosi’.Ti diro’ che quanto tu farai a me e sicuramente a tanti altri sara’ importantissimo.Due anni fa a monte athos mi sono perso un paio di volte proprio perche’ non ci sono carte decenti,ma che figata ,c’e’ piu’ gusto.Bene,ti lascio….e sappi che se invii i resoconti delle tappe ….io ti seguiro’ con piacere.Ciao e buon tutto.con simpatia ,franco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...